Agriturismo online

Turismo rurale

Prima di proseguire è doverosa una precisazione terminologica tra le definizioni di "turismo rurale", "agriturismo", "turismo verde".
Queste definizioni abbracciano realtà diverse che danno vita a concetti differenti in merito ai quali gli autori sono spesso discordi. Salvo rare eccezioni, tuttavia, la letteratura esistente in materia, compresa quella della Unione Europea, può essere suddivisa in due principali tendenze: nella prima viene utilizzata, come criterio di selezione, la quota di reddito generata dal settore turistico direttamente a beneficio della comunità rurale.

In questi termini si opera la distinzione tra turismo in area rurale, turismo rurale e agriturismo (ciascuna delle categorie è integrata alla precedente, dalla terza alla prima, come in un insieme di cerchi concentrici), in funzione della percentuale di reddito che deriva all'insieme della popolazione locale o, nel terzo caso, ai singoli agricoltori; nella seconda, la distinzione si fonda sui diversi elementi costitutivi dell'offerta.

Si parlerà di turismo rurale quando la cultura rurale rappresenta una componente importante dell'offerta; in base alla principale attività specifica dell'offerta si parlerà allora di agriturismo, turismo verde, turismo gastronomico, equestre, nautico, cinegetico, storico-culturale, altro. Pertanto, le attività turistiche che si avvalgono di gruppi residenziali, grandi hotel, campi da golf o piste da sci possono difficilmente essere comprese nel concetto di turismo rurale.

La peculiarità dell'offerta nel turismo rurale è la volontà di permettere al visitatore un contatto personalizzato, un inserimento nell'ambiente rurale fisico ed umano nonché, nella misura del possibile, una partecipazione alle attività, agli usi e ai modi di vita della popolazione locale. La dimensione culturale e pedagogica di questa forma di attività ricreative turistiche è notevolmente apprezzata; gli studi condotti in proposito indicano che gran parte degli amanti del turismo rurale, provenienti soprattutto dalle classi medie e alte, attribuisce una grande importanza ai valori e all'identità culturale locali.

Nella legge italiana si parla di connessione e complementarietà dell'attività agrituristica rispetto a quella agricola come principio generale. Si parla inoltre di connessione funzionale, che implica una relazione immediata tra le due attività, e di una connessione sostanziale, che si riferisce ad una relazione indiretta. La complementarietà fa invece riferimento alla prevalenza che l'attività agricola deve mantenere rispetto a quella agrituristica: si inserisce qui un elemento problematico. Se infatti tale prevalenza si calcolasse in termini di reddito verrebbe chiaramente meno la motivazione che sta alla base della scelta imprenditoriale. E' stato così introdotto dal Ministero competente il concetto di "tempo/lavoro" rispetto al quale le giornate di lavoro agricolo devono essere superiori alle giornate di lavoro dedicate all'agriturismo. L'introduzione di questo parametro comporta che la nuova attività sia progettata in correlazione all'effettiva dotazione dell'azienda agricola.
www.ec.europa.eu/agriculture/rur/leader2/rural-it/biblio/touris/art02.htm


Questo presuppone allora che l'attività di progettazione sia preceduta da un'attenta analisi dell'azienda agricola, comportando un momento di riflessione, un occasione per l'imprenditore coinvolto di operare in seguito ad una serie di valutazioni critiche che investono il proprio lavoro e la propria vita per giungere a scelte oculate frutto di ragionate considerazioni sugli effetti e sulle opportunità di successo. Forse spesso si dimentica come l'attività agrituristica, che per legge deve essere connessa e complementare a quella agricola, di fatto incida su quest'ultima fino modificarne, se necessario, la struttura: si tratta di scelte di opportunità che rispecchiano dinamiche di sviluppo che, nonostante modifichino la dimensione che assumiamo come tradizionale, nella quale rientra il mondo rurale e questo carattere fisso che gli attribuiamo strutturalmente, rappresentano un modo nuovo di sentire e di rappresentare le spinte odierne allo sviluppo.